Archivio per la categoria 'Video'



Far funzionare Joost su Ubuntu

Visto che l’argomento interessa a molti, riporto l’esperienza su Joost + Ubuntu che Bigio (non hai un sito o un blog?) è stato così gentile a lasciare.

Sono riuscito ad installare e a fare funzionare Joost su Ubuntu 7.04.
Ho seguito le indicazioni che si possono trovare (in inglese) su Ubuntuforums a questo indirizzo

http://ubuntuforums.org/showthread.php?t=438543

Per quello che mi riguarda, dal punto dell’howto dove si dice di scaricare le patch compreso, ho eseguito i comandi sempre come root.
Senza fare questo riuscivo ad installare tutto ma avevo degli errori nell’avvio di Joost.
L’avvio del programma non ha poi bisogno di essere dato da root.

A me funziona con l’audio un po’ a scatti. Devo capire il perché.
Comunque sono riuscito a farlo girare su Linux.
Ho letto sul forum di Joost che vengono fatte delle pressioni per avere una versione per Linux.
Spero di avere dato delle informazioni utili.
Saluti a tutti.

Lungi da me l’idea di fregare il lavoro ai guru italiani del settore… :D Voglio semplicemente mettere in evidenza il commento, sperando di essere utile a qualcuno. Saluti da Feisty! :cool:

Come segue le elezioni francesi un Geek?

Sfruttando tutto ciò che il Web offre! Con un portatile, una wireless e Ubuntu naturalmente. Su France24 erano disponibili tre dirette video in tre lingue differenti (francese, inglese e arabo), una webcam sulla sala dei blogger, notizie e commenti in diretta. La tv non serve più ormai!


Qualità pessima lo so… ma la classe è comunque evidente… :P

Il tutto mentre sull’altro lato del cubo sto editando un documento con OpenOffice!

Disponibili inviti per Joost

Come sapete da oggi non ci sono più limiti per l’invio di inviti per Joost. Grazie a Cristian sono tra i beta testers già da qualche tempo. Quindi se volete provarlo, potete dirmelo con un commento, o via mail, via Twitter, via Skype, via Messenger, con un piccione viaggiatore, con i segnali di fumo, o se preferite con un fischio alla Trapattoni. Vi manderò l’invito non appena me ne accorgerò. ;) Non dimenticate di segnalare la vostra casella mail!

Quanto è bella da 0 a 315?

Secondo Wikipedia ce ne sono due in tutta Italia. Una viene impiegata sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria e l’altra sulla A14 Bologna-Taranto. Ieri devo aver beccato proprio questa seconda!

Me ne stavo bello bello sulla scalinata della Sala Borsa, a ridosso di Piazza Maggiore (Bologna), a parlare di startup con Luca e Fra, quando appare questo capolavoro su quattro ruote. Una Lamborghini Gallardo della Polizia di Stato! E parcheggia proprio sotto il nostro naso. Dall’auto scendono due poliziotti che se la tirano come una mazzafionda. Manco Monica Bellucci, ultima donna rimasta sulla terra, se la tirerebbe così tanto! :D

Neanche il tempo di dire “konnichiwa” che due turisti giapponesi già si sono avvicinati e stanno facendo le foto! Pochi secondi dopo, la macchina è circondata da un anello di turisti e curiosi che fanno foto e sbirciano nell’abitacolo. Inutile dire che tra i curiosi c’eravamo pure noi!

Fra mi fa notare che proprio in quel momento stanno passando due Carabinieri su una Alfa 159 nuova di zecca, che evidentemente non basta perché lanciano uno sguardo incazzosissimo ai colleghi della Polizia.

Le due Lambo sono state donate alla Polizia di Stato nel 2004. La spesa quindi si dovrebbe “limitare” alla manutenzione e al rifornimento (cosa non da poco visto che consumerà come due Alfa 159). L’utilità effettiva probabilmente non si discosta molto da quella di una qualunque auto della Polizia. Il ritorno di immagine però è ottimo, sia per la Lamborghini che per l’Italia in generale. Su Digg la notizia è stata diggata la bellezza di 2252 volte, termometro del forte interesse suscitato. E le foto sono rimbalzate in lungo e in largo sul web per giorni.

Niente a che vedere insomma con il BMW-520-iniezione-interni-in-pelle-aria-climatizzata dell’ispettore Derrick… :D

Cosa direbbe Jeremy Clarkson di Top Gear (mitica trasmissione della BBC)? Facile, basta chiederlo ancora una volta a YouTube! (ok per oggi basta con i video :P )

I Simpson su Google Maps!

Ricollegandomi al post precedente

C’è bisogno di aggiungere altro? :D

(via Google Blogoscoped)

Scoble in diretta, adesso!

Giorno di dirette oggi… :) Come annunciato, Scoble sta sperimentando il suo web cam show. On air adesso su Ustream!

Progetto “Mare Domani”, Marketing virale o cosa?

E’ da qualche giorno che su La7 gira questa strana pubblicità. L’avete vista?

E’ una telepromozione piuttosto singolare… non può essere vera! Immaginavo fosse un classico pesce d’aprile, ma continuano a trasmetterla. Che sia un ibrido di Marketing Virale su media tradizionale? Un tv meme? Magari un messaggio sociale fuori dagli schemi per un argomento ben più serio? La cosa mi stuzzica molto… :D

Update: sì, il Progetto Mare Domani è una campagna sociale di La7 e MTV sul surriscaldamento del pianeta. Idea bellissima! Complimenti ai creativi che l’hanno ideata! (link) (link grafico)

Apertura Apple Store Roma, il video

Ieri c’è stata l’inaugurazione del primo Apple Store dell’Europa Continentale. A giudicare dai video, deve essere stato un bel momento per i fan della Mela e per i simpatizzanti (come me, anche se non ho un Mac). Prima il countdown iniziale gridato da tutti, poi la musica, la gente che entra in massa ed i commessi che applaudono, battono il cinque e fanno foto.

La collocazione dello Store non è delle migliori (un centro commerciale fuori Roma) e dalla Apple probabilmente mi sarei aspettato qualcosina di più. Ma sono sicuro che a questo primo punto ne seguiranno altri.

Una cronaca dell’evento, fatta da chi ha girato il video, la potete trovare qui.

Beppe Grillo, La Mappa del Potere

La Pillola Rossa di oggi di Beppe Grillo è stupenda. Spiega in poche parole come “funzionano” la borsa e la rete dei consiglieri di amministrazione. Da non perdere! Ecco il video.

(via BeppeGrillo.it)

Google e la comunicazione

Google è famosa, oltre che per i mille servizi e per la filosofia aziendale, anche per lo stile della comunicazione. Pulito, semplice, non dispersivo. L’avesse proposto una qualunque altra organizzazione, probabilmente l’avremmo definito asettico e monotono. Invece è diventato uno dei punti di forza dell’azienda, il suo marchio di fabbrica. Non solo. Già prima dell’avvento dell’era del Web 2.0, Google con le sue pagine pulite e prive di fronzoli ha messo le basi per quella che sarebbe poi diventata la filosofia dei siti web oggi più famosi al mondo: YouTube, Flickr, Digg, ecc.

Prendiamo ad esempio questo video di introduzione a Gmail. Gli utenti americani possono visualizzarlo facilmente dalla pagina delle Novità. Per noi italiani non c’è una versione tradotta, né sottotitolata (avrebbe perso molto del suo appeal), ma non c’è bisogno di capire per filo e per segno di cosa si stia parlando per cogliere il punto. In due parole, questo video mostra alcune delle funzioni principali di Gmail (antispam, organizzazione automatica delle mail, ricerca, chat), e lo fa in pieno stile Google. Come? Introduzione iniziale, un ragazzo (un geek) dall’aria simpatica, un cartello con scritte a mano al posto delle slide, un teatrino “improvvisato” (in realtà tutt’altro che improvvisato) con personaggi fatti di palline di carta, graffette ed altri oggetti da scrivania, che parlano e portano un esempio dell’utilità di quella specifica funzione. Molto bianco e nessun effetto speciale, a parte il fantastico cambio di scena un po’ retro. E sullo sfondo, un ufficio del mitico Googleplex.


Il mezzo di comunicazione cambia, si passa dalla grafica statica (testo+immagini) ai video, lo stile resta lo stesso.

« Pagina Precedente


About

Weblog di Lorenzo 'Artifex' Cx,
tech geek blogger disperso nel Maranhão.

Social Badges

Feed RSS GeekMarketing  

Aggiorna il feed alla nuova versione (cos'è un feed rss?)

Skype Me™!
  Technorati

Creative Commons License
Questo weblog viene pubblicato sotto Licenza Creative Commons.