Archivio per la categoria 'Musica'

Rickrolling! Un Meme per l’estate 2008

Pare proprio che il meme dell’estate 2008 sia lui, Rick Astley alias Rickrolling. Più di trenta milioni di visite complessive! Ormai è ovunque: nei social network, nei forum, nella blogosfera, mascherato tra i video di YouTube. Un po’ come quelle canzoncine spagnole di quei gruppi improbabili che cicciano fuori dal nulla, durano tre mesi e poi evaporano come un ghiacciolo al sole. Anche il Web ha la sua bella gatta da pelare… o ciuffo da rapare in questo caso. Ed è il buon Rick, riesumato direttamente dal 1987 con tanto di impermeabile alla Derrick, cerone (anche quello alla Derrick) ed una cotonatissima banana rossa. Io il buon Rick da aprile a questa parte me lo ritrovo ovunque ormai. L’habitat naturale del fulvo mammifero sono i commenti su Digg. C’è sempre qualcuno che subdolamente spaccia il link al video come fosse la vera fonte della notizia. Il fatto è che ritrovarsi tra capo e collo con Rick che balla posseduto dallo spirito delle Bananarama non è un bello spettacolo, anzi, direi che fa proprio male alla salute.

Come dite? Non conoscete Rick? Rimediamo subito allora! Cliccate qui (col cavolo che lo embeddo) e godetevi lo spettacolo. Le reazioni prevedibili saranno queste:

  1. Curiosità
  2. Stupore
  3. Panico
  4. Spavento, per via del ciuffo
  5. Orrore, per le mosse da ballo
  6. Disgusto, perché pensi che qualcuno gli abbia infilato un gatto in gola, ma non è così: quella è proprio la sua voce
  7. …mmm, la canzone la conosco però!
  8. Ancora orrore, stavolta perché non riesci a staccargli gli occhi di dosso
  9. Attesa. Speri che il browser crashi. Lui, sadico, magari ti ciuccia tutti i core del processore e anche quelli della PS3 in salotto, ma non molla!
  10. Rassegnazione

Non dite che non vi avevo avvertito. Del resto, questo è l’anno del Rick Roll!

-
P.S. la versione del video con i commenti degli utenti la potete trovare qui.

Pop! Goes My Heart

Il film “Scrivimi una canzone” (titolo originale “Music and Lyrics“) è senza dubbio leggero e carico di battute¹, ma la canzone… la canzone è fantastica. Anzi le canzoni, perché anche l’altra non è male. Per non parlare del video, riuscitissimo nel suo intento di emulare e prendere in giro la produzione degli ’80s con un fondo di nostalgia.

Il revival nella musica, nei videoclip e nel cinema è sempre più di moda. A volte il risultato è ottimo, a volte pessimo. Altre volte estremamente originale nel combinare stile e riferimenti diversi in un’atmosfera surreale, come nel video di “Knights of cydonia” dei Muse. Da vedere.

P.S. il mio preferito di Hugh Grant resta “About a boy“.


¹ Il classico understatement inglese che adoro, ma che nella versione italiana non rende al meglio.

The Ecstasy Of Gold

E’ uno dei più grandi compositori moderni. Io direi, di tutti i tempi. Da sempre si discute su chi sia il più grande nel campo delle composizioni per il cinema, tra Ennio Morricone e John Williams, ma per quel che mi riguarda non ho dubbi.

Ascolto spesso le colonne sonore del Maestro, e dire qui quale sia la mia preferita è opera ardua. Certo, quando penso a Morricone penso anche ai film di Sergio Leone, altro mito. La mente torna a scene memorabili, attimi che sembrano interminabili, battute secche pregne di significato.

Una scena in particolare è rimasta scolpita nella mia memoria sin dalla prima volta. Terzo film della trilogia del dollaro: “Il buono, il brutto, il cattivo“. Non il triello, ma il momento che lo precede. Tuco corre alla ricerca della tomba che nasconde l’oro.

Ogni singolo secondo è un racconto nel racconto. Ogni singola inquadratura ha una morale. Le immagini si alternano, diventano via via più veloci e la musica le accompagna in un crescendo che giunge in modo quasi discreto e culmina in un climax. Alla domanda: “Quanto è durata questa scena?”. Risponderesti: “Mah, direi un minuto circa”. Ne sono passati quasi quattro! Eppure in quella corsa il tempo sembra fermarsi, tanto per i protagonisti quanto per lo spettatore. Un connubio perfetto tra ciò che senti e ciò che vedi. E’ l’estasi della musica.

La colonna sonora che avvolge il momento topico del film e questa.

The Ecstasy of Gold, “The Good, The Bad and The Ugly” in concerto
(Monaco 2005)

Su YouTube c’è anche il video della scena di cui parlo, subissato dagli elogi. Non guardatelo. Datemi retta. Se non l’avete mai fatto, regalatevi tre ore di tempo e godetevi un capolavoro.


About

Weblog di Lorenzo Artifex Cx,
tech geek blogger disperso nel Maranhão.

Feed RSS

Feed RSS GeekMarketing  

Leggi GeekMarketing via RSS
(cos'è un feed rss?)
 

Twitter.com/Lore

  • Ho visto cose che voi umani non potreste immaginarvi. Ho visto Bolt fare 9"58. 1 day ago
  • Quindi Facebook ha comprato FriendFeed per 15MLN cash+azioni? Non male. Buchheit & Taylor nel team, una ciucciata alle tecnologie e via... 1 week ago
  • i servizi del TG5 stasera sono ridicoli. spengo e accendo BBC World 1 week ago

Creative Commons License
Questo weblog viene pubblicato sotto Licenza Creative Commons.