Un po’ di sana concorrenza per Seesmic

Finalmente un po’ di concorrenza per Seesmic. Sinceramente stavo cominciando a trovare pesante tutta la serie di notizie “spray” che girano da tempo attorno al progetto di Loic Le Meur. Non si pensi che non apprezzo l’idea, tutt’altro. Al massimo trovo noioso guardare una videobloggata di un signor sconosciuto. E’ l’eccessivo hype che ha monopolizzato il fronte del video blogging che non trovo corretto. Facile parlare quando dalla tua hai due pezzi grossi come Scoble e Arrington (che è anche finanziatore del progetto; qui in Italia parleremmo di conflitto di interessi), che da soli sono in grado di indirizzare le masse. E tutti gli altri? Le altre piattaforme con caratteristiche simili non le prova/cita nessuno? Nessuno fa notare che tra Seesmic e YouTube la differenza è talmente labile che la si può spazzare via nel giro di qualche giorno?

L’ultimo arrivato per questo genere di servizi è Magnify e bisogna almeno riconoscere che su TechCrunch ne hanno dato notizia. Ecco un buon esempio di utilizzo. Ora si spera che anche altri siano della partita e che le opinioni tornino ad essere più equilibrate.

Risorse correlate: Hictu, l’Italia e il Web 2.0

2 Risposte a “Un po’ di sana concorrenza per Seesmic”


  1. 1 luca 19/12/2007 alle 19:54

    Ciao, Hictu è stato il primo vero video-twitter lanciato sul mercato di massa. Se ancora non l’hai fatto, mi farebbe piacere avere un tuo commento. http://www.hictu.com.

    Quanto dici nel tuo articolo è purtroppo vero… guardati la discussione che ho avuto con Scoble in merito.

    http://scobleizer.com/2007/10/08/seesmic-vs-hictu-a-lesson-in-bootstrapping/

    Chiaramente queste persone sono tutte in favore di Seesmic. Ciao

  2. 2 Lore 19/12/2007 alle 20:17

    Ciao Luca, piacere di conoscerti. Conosco Hictu e ricordo distintamente di aver letto la polemica con Scoble. Ed è proprio uno degli elementi ai quali mi riferivo quando parlavo degli altri servizi che i blogger americani non vogliono considerare.

    Sia tu, che Capobecchino (meemi.com) che altri state facendo un ottimo lavoro. E leggere continuamente ragionamenti contorti su Seesmic, su Pownce e via dicendo non fa altro che rendermi profondamente amareggiato.

    Per il momento, il massimo che posso fare è provare Hictu. E lo farò.

Lascia una Risposta




About

Diario di Lorenzo "Artifex" Cx,
tech geek blogger disperso nel Maranhão.

Questo weblog utilizza la Creative Commons License. Per maggiori info consulta la pagina "Legalese".

Social Badges

Feed RSS GeekMarketing  

Aggiorna il feed alla nuova versione (cos'è un feed rss?)

Skype Me™!
  Technorati