Archivia per Dicembre 2007

La vita è un videogioco

Ora in politica stiamo attraversando la fase “Capture the flag“.

Capture the flag al telefono.

Capture the flag al Senato.

Capture the flag tra i candidati.

Capture the flag tra gli elettori.

E sapete qual è la cosa peggiore? Anche nella first life esistono le cheats!

Chiedeva David nel film WarGames:

David: È un gioco… oppure è reale?
Joshua: Che differenza fa?

David: Is it a game… or is it real?
Joshua: What’s the difference?

Un po’ di sana concorrenza per Seesmic

Finalmente un po’ di concorrenza per Seesmic. Sinceramente stavo cominciando a trovare pesante tutta la serie di notizie “spray” che girano da tempo attorno al progetto di Loic Le Meur. Non si pensi che non apprezzo l’idea, tutt’altro. Al massimo trovo noioso guardare una videobloggata di un signor sconosciuto. E’ l’eccessivo hype che ha monopolizzato il fronte del video blogging che non trovo corretto. Facile parlare quando dalla tua hai due pezzi grossi come Scoble e Arrington (che è anche finanziatore del progetto; qui in Italia parleremmo di conflitto di interessi), che da soli sono in grado di indirizzare le masse. E tutti gli altri? Le altre piattaforme con caratteristiche simili non le prova/cita nessuno? Nessuno fa notare che tra Seesmic e YouTube la differenza è talmente labile che la si può spazzare via nel giro di qualche giorno?

L’ultimo arrivato per questo genere di servizi è Magnify e bisogna almeno riconoscere che su TechCrunch ne hanno dato notizia. Ecco un buon esempio di utilizzo. Ora si spera che anche altri siano della partita e che le opinioni tornino ad essere più equilibrate.

Risorse correlate: Hictu, l'Italia e il Web 2.0

Dopo Facebook, Pensionbook

Clicca per ingrandire

Autore: Straight from my brain

Lost in un bicchiere d’acqua

Guardare queste nuove puntate di Lost è come bere un bicchiere di ottimo vino californiano allungato con dell’acqua. Ieri sera stavo per addormentarmi. La terza stagione è in crescendo, mi dicono. C’è solo da attendere.

-

P.S. stavo cercando l’immagine di un bicchiere di vino “allungato”, ma su flickr mi sono imbattuto (per caso) in questa bellissima foto con la mia città sullo sfondo (notata in un nanosecondo, mi sento molto Uomo Gatto). Non potevo fare a meno di linkarla. :)

SilverJewelryClub regala gioielli?

E’ un modo un po’ singolare per farsi notare. E la cosa a raccontarla non sembra neanche credibile. Eppure ho letto questa notizia su Business Week e quindi, almeno in teoria, dovrebbe essere vera.

Sto parlando di questa società californiana, la SilverJewelryClub, che da qualche tempo a questa parte sta regalando piccoli gioielli di bigiotteria. Sì, li regala, facendo pagare solo le spese di spedizione!

Da buon italiano mi chiedo ancora dove stia l’inghippo. Cercando su Google Blog Search e su Technorati ho trovato solo notizie e commenti positivi. Possibile? Oddio, è un ottimo modo di fare promozione, anche se il meno economico. Il punto è che la brand loyalty che vanno cercando con questa strategia è pura utopia, ma tant’è. Io vi segnalo la notizia, e non escludo che possa effettuare un acquisto. Non per me ovviamente. :P

Monty Python’s Flying Circus - Italian Lesson

Più attuali che mai. :D Adoro la comicità inglese!

Cosa mi metto oggi? (Politica)

Dipende da cosa voglio comunicare.

Ok ok, Prodi non è una persona particolarmente fotogenica.

Però alla sua età fare jogging tre volte alla settimana è cosa da pochi e la scelta della felpa per quella specifica intervista mi piace.

Sarkozy in Ray-Ban e t-shirt del NYPD

Un piccolo passo per una persona qualunque, un passo da gigante per un francese.

Altre risorse: articolo su Prodi dell'IHT, In France, le jogging is a right-wing activity.

Toh chi si rivede! JotSpot

Oooh, finalmente! Google ha rilasciato informazioni sull’andamento dell’integrazione di JotSpot col resto della sua “suite”. Ne è passato di tempo dall’acquisizione. Sinceramente non vedo l’ora di provarlo. Il sistema di project management non sembra particolarmente complesso (dagli screenshot non vedo diagrammi di Gantt o bar chart di qualche tipo), ma sembra sia possibile suggerire ed aggiungere nuove funzioni.

Piuttosto, una cosa mi sfugge della politica di Google, e cioè questa propensione alla duplicazione delle funzioni. Perché preferire la creazione di un servizio dedicato (quello che sarà il nuovo Google Page Creator) ad una più naturale integrazione con Google Docs? Oddio, naturale per noi. Probabilmente per un utilizzo professionale l’isolamento di JotSpot dalle altre proposte potrebbe risultare comodo.

La cosa che mi confonde è che certi servizi preferiscono lasciarli separati, mentre altri preferiscono incrociarli tra loro. Sto pensando a Google Blocco Note, che da qualche tempo si integra con Google Bookmarks in modo alquanto discutibile (almeno per me :/).

Nel frattempo mi è scappato un altro mockup su Google Docs. Niente di che. Semplicemente non trovo comoda l’attuale impostazione del file manager; spazi vuoti un po’ troppo ampi per i miei gusti.

Un’ultima cosa. Finalmente avremo anche una versione offline di Google Docs attraverso Google Gears. Perché non proporre anche un plug-in ufficiale per integrare il servizio in OpenOffice? Ok c’è OpenOffice.org2GoogleDocs, ma si potrebbe fare qualcosa di più, no? Io nel dubbio ho proposto la cosa quando ho compilato l’indagine su Docs qualche giorno fa.

Compiz: raggruppa finestre in schede

Coreografia di Ubuntu “Brian” Gutsy e Compiz “Garrison” Extra ;)

Quanto è stata utile per voi l’introduzione delle tab nei browser? Beh, Compiz può fare qualcosa di simile con le singole applicazioni sparse sul vostro desktop.

Questa funzione fa parte delle mie abitudini da utente GNU/Linux. Il plug-in funziona piuttosto bene, anche se il comportamento in determinate situazioni è da perfezionare. L’ideale sarebbe avere la possibilità di salvare un gruppo di finestre proprio come accade per i browser e di lanciare la sessione precedentemente impostata con un click.

Provatela per qualche giorno e poi ditemi!

-

Altre risorse: shortcut, Xubuntu Compiz Fusion VERY OLD computer


About

Weblog di Lorenzo Artifex Cx,
trasvolatore del Web disperso nel Maranhão.

Social Badges

Feed RSS GeekMarketing  

Segui GeekMarketing via RSS! :)
(cos'è un feed rss?)

Contattami
  Technorati

Creative Commons License
Questo weblog viene pubblicato sotto Licenza Creative Commons.