Archivia per Luglio 2007

Qual è l’utente ideale per Pownce?

Alla luce di quanto detto, quale potrebbe essere l’utente ideale per un servizio come Pownce? (badate bene, mi riferisco all’idea che ne sta alla base e che si concretizza poi in Pownce) Potrebbe essere l’utente Linux

Ho osservato il funzionamento del nuovo servizio dell’imprenditore parallelo Kevin Rose. L’impiego che ne fanno i suoi utenti (almeno in Italia) non sembra essere quello ottimale, ma sembra piuttosto influenzato dall’eredità delle abitudini dei twitteriani. A questo punto che senso ha?

Gli utenti Linux, in generale più pratici e meno frivoli dei blogger, sono in gran parte passati indenni attraverso il fenomeno Twitter. In realtà “solo” la blogosfera in Italia sembra ne sia stata colpita. Eppure anche i linuxiani potrebbero trarre giovamento da uno strumento nato per comunicare in gruppo in modo istantaneo, permanente e diffuso. Penso agli utenti che hanno problemi nel reperire informazioni, documenti o pacchetti, e penso ai programmatori ed alle possibilità che avrebbero di organizzarsi e tenersi costantemente aggiornati tra loro.

Cimi ad esempio potrebbe utilizzare Pownce per comunicare gli ultimi sviluppi del suo Engine. Stessa cosa per Treviño che potrebbe “smistare” le ultime informazioni sui suoi repository, mentre Simone potrebbe condividere le date del suo viaggio per la Ubuntu Live Conference o per la California (già che ci sei, cerca di fare un po’ di promozione per l’Umbria dai :P ).

Nella realtà, la comunità Linux sembra ancora impermeabile alla nuova corrente (e alle mode) del Web 2.0 e si limita ad utilizzare i servizi più utili, YouTube su tutti.

Detto questo, ho 6 dico 6 inviti per Pownce da elargire. Se c’è qualcuno interessato al servizio, basta dirlo. ;) (la mia pagina di prova)

Ford vende?

Leggo solo ora la notizia secondo la quale Ford sarebbe in procinto di vendere anche Volvo per circa 6 miliardi di euro, oltre a Land Rover e Jaguar (1.5 mld ciascuna). Più o meno la stessa cifra che girava assieme al rumor “Microsoft interessata a Facebook”. Le considerazioni a voi.

E se la Fiat comprasse Land Rover? E se comprasse Volvo? E se… E seee… E se domaniii, io non potessiii, rivedere teee…

La prossima versione di Gmail (screenshot mod)

logo-gmail

L’altro giorno mentre ero in viaggio ho cominciato a pensare alle varie caselle mail che normalmente utilizzo ed ai vantaggi/svantaggi che ciascuna offre. Penso che siamo tutti d’accordo: Gmail è una spanna sopra le altre. Semplice, pulita, completa e veloce. Viene aggiornata di continuo con nuove funzioni e servizi complementari che ad ogni rilascio fanno parlare la blogosfera ed il Web in generale.

Dietro c’è “anche” una strategia commerciale molto raffinata che, con un collegamento mentale un po’ azzardato (alla James Joyce diciamo), mi ricorda la strategia every day low prices di WalMart. Così come strategiche sono state le scelte relative alla partecipazione “solo su invito” dei primi anni e la decisione di mantenere il servizio costantemente sotto “Beta”. Ma non è di questo che volevo parlare.

Vorrei parlare di quelle funzioni che mancano a Gmail per renderlo un servizio davvero perfetto. La richiesta che sento più spesso dalla gente è quella relativa alla visualizzazione su unica pagina a più colonne dell’elenco delle mail e dell’anteprima, un po’ come fanno già da tempo Yahoo e Live Hotmail sulla falsariga di Outlook. In effetti è una funzione utile della quale se ne sente un po’ la mancanza, specialmente nella versione a schede multiple di Yahoo. La velocità di Gmail in parte rimedia a questa carenza, ma in molti continuano a sperare in un’implementazione futura.

Personalmente stimo aziende come Apple e Google proprio per la loro capacità di saper innovare senza il bisogno di copiare le idee degli altri. Così in questo caso mi sono chiesto: quale potrebbe essere l’alternativa per Google? Come si potrebbe ottenere lo stesso risultato, ma in modo originale e differente dai concorrenti? E così mi è venuto in mente Google Reader. Un momento: hanno già una funzione simile nel loro aggregatore di RSS! Ho creato un mockup (sentiti ringraziamenti a GIMP) per semplificare la spiegazione:

Schermata-Gmail - Inbox (1) - Mozilla Firefox-1

Clicca per ingrandire

Ci siamo! Perché non riproporre lo stesso concetto alla base di Reader? Invece di creare una colonna per l’elenco delle mail ed una per l’anteprima (come fanno i concorrenti), con una soluzione del genere sarebbe possibile racchiudere tutte le funzioni all’interno di un’unica area, così come hanno sempre cercato di fare. Il meccanismo è esattamente lo stesso di Reader. Si comincia con le ultime cinque mail ricevute. Man mano che si arriva in fondo alla pagina Gmail carica altre cinque mail, e poi altre cinque, e così via. Pensate alla comodità: tutte le mail in una sola schermata, caricate dinamicamente per non appesantire l’utilizzo. Ciò darebbe anche la possibilità di visualizzare e rispondere a più messaggi contemporaneamente, dato che il form per la risposta è subito sotto al corpo della mail.

Non sono un programmatore e non so quanto sia percorribile questa strada. Certo è che sarebbe una bella comodità. Nel mockup già che c’ero ho inserito altre due o tre idee. Come ad esempio un nuovo header che possa racchiudere e meglio integrare tra loro i vari servizi offerti da Google (Reader, Docs&Spreadsheets, Picasa, ecc.) che al momento sono troppo “distanti” l’uno dall’altro.

Prima o poi anche la Chat verrà “staccata” da Gmail e condivisa tra tutti i servizi. Proprio per questo ho inserito il menu per la selezione dello status in alto a sinistra, allo stesso livello del nome utente e del menu principale (unico per tutte le web app).

L’ultimo particolare è quello relativo alla ricerca. Anche quella prima o poi verrà allargata ed estesa a tutti i servizi di Google. Da qui il nome GDesktop o GApps.

Ovviamente il mockup è piuttosto rudimentale: non sono un programmatore, ma non sono neanche un web designer. :P La grafica così come l’ho fatta io risulta troppo appesantita. Google sa fare mooolto di meglio.

Ci sono sicuramente tante altre funzioni da aggiungere e molte altre idee da implementare. Queste sono solo alcune. Tocca a Google.

First Life al Festival


In questi giorni sono a Spoleto per il Festival (ne parlavo tempo fa). Ragazzi, da non credere! Questo inizio di settimana è stato fantastico. Cercherò di mettere qualche foto su Flickr o Picasa non appena ne avrò la possibilità. Quello che posso dirvi è che c’è molta gente (italiani, australiani, americani, tedeschi) e gli spettacoli sono davvero belli. Ieri sera c’è stato il concerto alla Rocca Albornoziana di Jean-Yves Thibaudet & Rossetti String Quartet che mi dicono sia stato eccezionale.

A parte Andy Garcia, che ha fatto il sold out per entrambe le serate e che tornerà in città questo pomeriggio per un saluto finale non programmato, pochi giorni fa ho avuto l’onore di vedere da vicino un grande come Terry Gilliam. Forte l’emozione che ho provato per uno tra i migliori registi al mondo, che a quanto pare ha casa proprio da queste parti. Ne farò meta di pellegrinaggio non appena saprò dov’è. Nel frattempo, dopo Tideland, anche le mie prossime serate saranno occupate dai suoi film, a cominciare da domani sera con “Monty Python and the Holy Grail”.

Senza tralasciare gli altri appuntamenti ai quali non mancherò, come “Il Grande Processo” su George Orwell, il jazz di Trummor & Orgel (gli appassionati li conosceranno sicuramente) in Piazza Duomo, la danza al Teatro Romano e l’incontro sull’economia alla Terrazza Frau.

Ci sarà anche un concerto itinerante di musica pop tedesca che, da appassionato di musica anni ‘80, mi incuriosisce molto. Devo informarmi meglio, non vorrei che mi snocciolassero i successi degli Alphaville o dei Modern Talking (alquanto improbabile).

Mi scuso per il ritardo con il quale sto rispondendo alle mail. Ringrazio Michele per la dritta su Pownce (lo proverò la prossima settimana). Ringrazio anche Laura e IlDuca per il meme lanciatomi. Ragazzi scusatemi ma difficilmente riuscirò a rispondere in tempi decenti. (Duca, il tuo post è spassosissimo :P )

Ci sentiamo la prossima settimana.


About

Weblog di Lorenzo Artifex Cx,
trasvolatore del Web disperso nel Maranhão.

Social Badges

Feed RSS GeekMarketing  

Segui GeekMarketing via RSS! :)
(cos'è un feed rss?)

Contattami
  Technorati

Creative Commons License
Questo weblog viene pubblicato sotto Licenza Creative Commons.