L’Europa e il secondo trattato del 1957

Il 25 marzo 2007 si sono festeggiati i 50 anni dell’Unione Europea (Europa 1957-2007). E posso dirlo, sono orgoglioso di essere Europeo!

Come spesso accade, accanto alle ricorrenze da festeggiare ce ne sono altre che non vengono ricordate (o meglio, che non si suole festeggiare con il grande pubblico), ma che sono importanti tanto quanto le prime. Cinquant’anni fa, nello stesso giorno (25 marzo 1957) e nella stessa città (Roma), si è firmato un secondo trattato che ha portato alla nascita dell’EURATOM, la Comunità Europea dell’Energia Atomica. L’idea, importantissima ed estremamente lungimirante, era quella di coordinare i programmi di ricerca sull’energia nucleare degli stati membri. Il trattato nasce in un periodo in cui si sapeva ancora poco di quella nuova fonte di energia e non esistevano centrali nucleari. O meglio, ne esistevano, ma solo di tipo sperimentale. Quel giorno si sono poste basi solide e profonde per la politica energetica europea.

La storia sappiamo poi com’è andata. Noi italiani, shockati dal disastro di Chernobyl, abbiamo rinunciato al nucleare. Una decisione sbagliata, fatta nel momento sbagliato e con uno strumento (il referendum) che, per quanto democratico, lasciava le sorti politico-economiche di un paese in mano a persone (noi, il popolo) non in grado di prendere decisioni di tale importanza. Ed oggi ne stiamo pagando le conseguenze.

Qui potete trovare i 50 motivi per amare l’Europa secondo Beppe Severgnini.

0 Risposte a “L’Europa e il secondo trattato del 1957”



  1. Nessun Commento

Lascia una Risposta




About

Weblog di Lorenzo Artifex Cx,
tech geek blogger disperso nel Maranhão.

Social Badges

Feed RSS GeekMarketing  

Leggi GeekMarketing via RSS
(cos'è un feed rss?)
 

Creative Commons License
Questo weblog viene pubblicato sotto Licenza Creative Commons.